I migliori conti correnti per gli over 40 | Segugio.it
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è Innofin SIM Opinioni degli Utenti News Conti Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Istituti Partner Informativa Trasparenza Confronto Conti

I migliori conti correnti per gli over 40

10/06/2020
I migliori conti correnti per gli over 40

Con un conto corrente è possibile depositare una somma di denaro in banca e al contempo accedere a tanti altri servizi. Il cliente può effettuare pagamenti, bonifici, domiciliazione delle bollette, versamenti e prelievi in qualsiasi momento. Molto conveniente l’accredito dello stipendio e della pensione. Questo prodotto è stato ideato proprio per semplificare ai clienti la gestione del denaro.

Il costo

I conti correnti prevedono dei costi, dal momento che l’istituto di credito fornisce una serie di servizi. Il costo cambia a seconda della banca cui ci si rivolge. Prima di aprire un conto, è bene valutare i costi di ogni servizio. Solitamente il costo totale di un conto è caratterizzato comunque da una parte fissa e da una variabile. Tra i costi fissi ci sono il canone annuo del conto corrente, le imposte di bollo e le spese per l’invio di comunicazione al cliente.

I costi variabili cambiano, invece, a seconda delle operazioni che si fanno e dunque dipendono pure dal tipo di uso che il cliente fa del conto, oltre che dalla politica commerciale della banca. Tra i costi variabili ci sono, ad esempio, le commissioni per i singoli servizi e le spese per la registrazione delle operazioni sul conto. Per alcune fasce della popolazione il conto può essere gratuito (conto di base).

I conti correnti più convenienti per gli over 40

Facciamo una simulazione il 10 giugno e ipotizziamo che un 46enne faccia richiesta di un conto corrente online con accredito dello stipendio. Supponiamo che il saldo medio sia di 4.000 euro e che l’intensità di utilizzo sia alta (pari a circa 150 operazioni annue).

La soluzione più conveniente è Conto Webank con un ricavo netto di 1,48 euro su 12 mesi. Il tasso a regime è pari allo 0,10% lordo. Assenti i costi di canone; assenti anche le spese. Con Conto Webank è possibile beneficiare anche di un deposito di risparmio libero. I soldi restano sempre a disposizione del cliente. Non sono previsti costi per i trasferimenti da e verso il conto corrente.

L’imposta di bollo costa 34,20 euro l’anno ma non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Vantaggioso anche il Conto Illimity. Chi opta per questo prodotto bancario, può usufruire di una serie di servizi e vantaggi: progetti di spesa (rendimento 0,50%); prelievi gratuiti in tutto il mondo; analisi spese e suggerimenti smart; carta di credito a canone zero; conto deposito fino al 2,00%; vista aggregata di tutti i conti (inclusi quelli di altre banche); bonifici istantanei gratuiti; carta di debito internazionale.

Per i primi 12 mesi il conto è a zero spese. Trascorso il primo anno, basterà rispettare due delle seguenti condizioni per continuare a mantenere il conto gratuito:

  • Accredito dello stipendio (in alternativa basta un accredito ricorrente mensile di almeno 750 euro);
  • Almeno due domiciliazioni attive sul conto (ad esempio utenze domestiche, abbonamento della palestra, rate telefono, streaming video e audio);
  • Almeno 300 euro di spese al mese (cumulabili tra carta di credito, se posseduta, e carta di debito internazionale)

Per tutti i clienti che effettuano la richiesta di apertura conto entro il 30 giugno e ricevono entro il 15 luglio la conferma di apertura da parte della banca: canone gratuito per i primi 12 mesi inclusivo di bonifici istantanei, carta di debito con prelievi gratuiti per importi pari o superiori a 100 euro e carta di credito.

A piazzarsi al terzo posto c’è il conto corrente Widiba ad un costo netto di 18,52 euro. Gli interessi netti sono pari a 1,48 euro; il tasso a regime è pari allo 0,10% lordo. Il canone è gratuito per il primo anno ma non è previsto l’addebito del canone se si verifica una di queste condizioni nel trimestre:

  • accredito dello stipendio o della pensione per un importo non inferiore a 600 euro mensili;
  • giacenza media trimestrale di importo non inferiore a 5.000 euro sul conto corrente (inclusa linea libera)

Il conto include anche bonifici e pec gratuiti. Chi sceglie il conto Widiba, può beneficiare, oltre che di un conto corrente online a zero spese, anche di un deposito titoli e di un deposito di risparmio che permette ai clienti di far fruttare la propria liquidità.

A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita