È nuovo record di depositi sui conti correnti | Segugio.it
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è Innofin SIM Opinioni degli Utenti News Conti Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Istituti Partner Informativa Trasparenza Confronto Conti

È nuovo record di depositi sui conti correnti

22/11/2019

È nuovo record di depositi sui conti correnti

Gestire un conto online è comodo ed economico, tanto che negli ultimi anni la curva delle richieste di conti digitali è rapidamente cresciuta. Ma quello che emerge dalle indagini del secondo semestre di quest’anno è un aumento della domanda di conti che possono essere gestiti sia sul web che sul canale fisico.

È quanto riporta l’ultimo Osservatorio di ConfrontaConti.it, secondo il quale poco meno di un terzo delle richieste pervenute sul portale di comparazione (29,5%) sono di conti correnti che usano l’online ma talvolta anche la filiale. Pur perdendo 2 punti, rimane altissima la percentuale di chi sceglie un conto solo online, il 65,7%.

Sorprende che la categoria che usa maggiormente il canale online non sia quella dei giovanissimi, ma degli utenti di età compresa tra i 26 e i 40 anni, dunque soprattutto i millennials, che nel 68,8% dei casi fanno a meno della filiale.

Il record delle somme depositate

Abbiamo più volte sottolineato come uno dei fenomeni del momento sia proprio il conto corrente, strumento-rifugio degli italiani delusi dalle altre forme di investimento. Il riscontro è lampante, e lo si ha nel dato registrato dall’Osservatorio sull’analisi media del saldo depositato: 16.064 euro (era 15.869 lo scorso semestre), il valore più alto della serie storica.

Se si mette a confronto il dato attuale con, ad esempio, quello del 2012, si nota come il valore medio dell’importo depositato sia quasi raddoppiato: 8.988 euro, oltre 7.000 euro in meno rispetto a oggi.

Entrando nell’analisi del saldo attivo, si rileva che il 36,5% delle richieste sono per somme depositate superiori ai 10.000 euro (era 36,0% nel primo semestre), mentre il 20% per somme compresa tra i 5.000 e i 10.000 euro.

Più conti correnti, più libertà di operare

Il conto corrente diventa vero e proprio strumento di investimento e lo dimostra il fatto che si scelgono sempre più formule che consentano maggiore libertà di operare. Salgono al 23,3% le richieste di conti con operatività alta (erano 22,2%), un totale di 150 operazioni l’anno tra versamenti di denaro, prelievi e pagamenti.

L’operatività media, con 60 operazioni previste, scende al 55,7% (era 56,2%), mentre l’operatività bassa, con sole 20 operazioni l’anno, è al 21% sul totale del campione rilevato.

Recupera il centro Italia

Sale di 3 punti tondi la percentuale di richieste di conti correnti provenienti dal centro Italia, facendo perdere quasi 2 punti al Nord, che nella seconda metà dell’anno segna 70,1% (era 72,8%). Ancora minore la quota di richieste al Sud, che rimane stabile al 14,6%.

Soldi sul conto corrente? Sì, purché a costo zero

Tenersi lontani dal rischio di vedere perdere i propri soldi può avere un costo. Per un conto corrente tradizionale, che si gestisce in filiale (appena il 4,9% delle richieste su ConfrontaConti.it), si rischia di spendere intorno ai 90 euro (dati Bankitalia).

Per i conti bancari online invece la spesa si attesta sui 15 euro, salvo scegliere un conto che, a fronte di determinati comportamenti o condizioni, consente di azzerare la spesa.

Per trovarlo basta controllare la sezione dei migliori conti correnti del giorno su ConfrontaConti.it, che il 18 novembre fornisce come migliore soluzione a costo zero il Conto Quick della Banca popolare di Bari.

100% digitale, Conto Quick si attiva e si gestisce solo online, grazie alla firma digitale e il riconoscimento via webcam che consente di vincolare somme di denaro a tassi interessanti con il Time Deposit Web.

Il canone è gratuito il primo anno e ha un costo di 36 euro dal secondo anno, azzerabili con l’accredito dello stipendio o la domiciliazione delle utenze, o ancora con la sottoscrizione della carta di credito.

I prelievi nell’area Euro sono gratuiti e illimitati e così la carta di credito, a costo zero il primo anno e gli anni successivi per speso annuo superiore a 3.000 euro (altrimenti al costo di 30 euro).

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
È nuovo record di depositi sui conti correntiValutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita