Google e il boom dei portafogli virtuali | Segugio.it
segugio.it il super eroe del risparmio
CONTI DEPOSITO CONTI CORRENTI FONDI E SICAV FONDI PENSIONE OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI
LA SOCIETÀ
Chi è Segugio.it Chi è Innofin SIM Opinioni degli Utenti News Conti Newsletter Segugio.it Rassegna Stampa Segugio.it Spot TV Segugio
IL SERVIZIO
Come Funziona Condizioni di Utilizzo Informativa Privacy Privacy Istituti Partner Informativa Trasparenza Confronto Conti

Google e il boom dei portafogli virtuali

12/02/2015

Google e il boom dei portafogli virtuali

Carte prepagate sempre più “virtuali”. Il 2015 è appena iniziato e già si appresta ad essere l’anno  della definitiva consacrazione dei mobile payments. Grazie agli ingenti investimenti dei colossi di oltreoceano, il futuro dei pagamenti potrebbe essere rivoluzionato da servizi molto innovativi.

Ne rappresentano un primo segnale l’ApplePay lanciato in concomitanza con l’uscita dell’Iphone 6 ma anche il Google Wallet del colosso di Mountain View, prossimo ad ampliare, grazie ad una politica di M&A su società specializzate, il suo raggio di azione.

Ne è un esempio il recente progetto pilota che prevede la diffusione di una carta di credito a brand Google, volta a distribuire i pacchetti pubblicitari Adwords. La multinazionale mette infatti a disposizione dei clienti uno strumento di pagamento elettronico per l’acquisto delle campagne pubblicitarie. La carta di credito si appoggia al circuito Mastercard, ed è nata con l’obiettivo di agevolare e velocizzare quanto più possibile gli investimenti sui media.

Al momento il servizio è attivo solo per le aziende statunitensi e anglosassoni. Nonostante sia partita recentemente, è un’iniziativa che sta riscuotendo un indiscutibile successo: secondo Google, ben il 74% degli intervistati utilizzano già la carta AdWords di credito per pagare la pubblicità.

Le caratteristiche della carta sono sicuramente interessanti: zero spese di gestione, plafond annuale molto ampio, con un tetto massimo variabile e personalizzato in relazione all’azienda richiedente.
Al momento l’utilizzo della carta di credito è riservato a clienti selezionati direttamente da Google, che ricevono un invito con ID personalizzato. Il progetto iniziale ha coinvolto 1400 tra piccole e medie aziende situate un po’ ovunque negli USA. L’iniziativa è promossa in collaborazione con Barclays nel Regno Unito e Comenity Capital Bank negli USA.

In attesa di vedere la carta Google anche in Italia, va detto che il nostro Paese è particolarmente attivo nelle sperimentazioni di servizi mobile payments. Tra questo vale la pena citare l’apposita prepagata virtuale Tim SmartPay in abbinamento al mobile payments di Intesa Sanpaolo. Il virtual wallet, lanciato lo scorso autunno in collaborazione con Visa e Telecom, permette di fare acquisti presso i punti vendita convenzionati il telefonino dotato di tecnologia contactless. La prepagata virtuale di Intesa Sanpaolo è collegata ad un’apposita app per il mobile banking. Gratuita fino ad aprile, viene emessa direttamente online. Il costo a regime è di 4,90 euro. Disponibile anche la versione fisica, da utilizzare nei negozi in alternativa al cellulare.

A cura di: Alessia De Falco

Confronta i conti e risparmia

Trova subito il conto migliore per te   >>
Come valuti questa notizia?
Google e il boom dei portafogli virtualiValutazione: 3/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA CONTO DEPOSITO
Importo depositato (Euro)
Durata del deposito (Mesi)
Vincolo
Ricerca filiale
RICERCA CONTO CORRENTE
Saldo Medio (Euro)
Intensità di utilizzo
Canale di utilizzo
Accredito Stipendio
Anno di nascita